Da La Repubblica del 25/10/2005
Originale su http://www.repubblica.it/2004/j/sezioni/cronaca/gladio/gladio/gladio.html

L'ex presidente della Repubblica vuole equiparare membri della struttura segreta della Nato ai militari

Cossiga presenta disegno di legge per un "riconoscimento" a Gladio

Non è una novità, è stato già fatto nel 1958 con i partigiani"

di AA.VV.

ROMA - Dare un "giusto riconoscimento politico e morale anche sul piano dello status militare" a tutti i 622 volontari (ne sono rimasti vivi circa 550) che hanno preso parte a "Stay behind", la struttura meglio conosciuta come Gladio, disciolta al governo italiano il 27 novembre 1990: lo propone un disegno di legge presentato al Senato da Francesco Cossiga.

"Nel 2001 - scrive il presidente emerito della Repubblica nella relazione introduttiva - la corte di Assise di Roma ha statuito in via definitiva ciò che era già politicamente e storicamente evidente: la piena liceità e legittimità della struttura della rete italiana Stay Behind, conosciuta come 'Gladio'", sorta nel 1956 e costituita in seno alla Nato "nell'ambito dei servizi di informazione e di sicurezza".

"Questa struttura - dice Cossiga - era destinata ad operare in clandestinità nell'ipotesi di invasione nemica di parte dei territori degli Stati dell'Alleanza, in concorso con le Forze Speciali e con i servizi di informazione alleati, anche al fine di organizzare e supportare eventuali movimenti di 'resistenza'". Il senatore a vita sottolinea che i membri di Gladio hanno subìto dopo lo scioglimento dell'organizzazione "una vera e propria persecuzione politica e giudiziaria, contraddistinta da pesanti illazioni sulla pretesa natura eversiva di Gladio, e sull'ingiusto collegamento della relativa organizzazione ai non ancora del tutto chiariti episodi di destabilizzazione sofferti dal nostro Paese dagli anni '60 sino alla definitiva sconfitta del terrorismo e soprattutto alla fine della guerra fredda".


Per questo, dice Cossiga, "è necessario che la verità storica e anche ormai quella giudiziaria finalmente emersa, si sostanzi anche in un giusto riconoscimento politico e morale anche sul piano dello status militare, per tutti coloro che, in conformità al superiore dovere sancito dall'art. 52 della Costituzione e agli ordini del legittimo governo della Repubblica, avevano dato la loro consapevole disponibilità per servire la Patria, al di sopra di ogni distinzione di credo ideale politico o religioso, o di appartenenza sindacale".

In particolare il provvedimento, che si compone di tre articoli, sancisce "l'equiparazione al servizio presso le Forze Armate dello Stato del servizio volontario prestato presso la struttura Stay Behind da parte dei suoi membri cosiddetti 'esterni'". Una equiparazione che, secondo il senatore a vita, "non costituisce un caso isolato nell'ambito del nostro ordinamento in quanto in passato si è già provveduto allo stesso modo per il Corpo Volontari della Libertà", e che "rileva esclusivamente sotto il profilo politico, morale e anche sul piano militare: viene infatti espressamente escluso al riguardo qualsiasi effetto retributivo, previdenziale e assistenziale".

Per chi ha partecipato a Gladio, poi, viene prevista la istituzione di un distintivo onorifico e si equipara l'Associazione Stay Behind tra gli appartenenti alla disciolta struttura alle altre Associazioni d'arma riconosciute dal ministero della Difesa.

Sullo stesso argomento

News in archivio

La rivelazione: militano nella Margherita
Cossiga e gli adepti di Gladio "Due sono ora al governo"
su Corriere della Sera del 23/03/2008
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0