Da Narcomafie del 01/05/2007

I pionieri della droga

di Nicola Biondo, Rino Giacalone

I primi rapporti di polizia che si riferivano ai traffici di droga nel trapanese sono del 1958 e riguardavano due mafiosi, uno di Salemi e l'altro di S. Ninfa: Salvatore Zizzo in collegamento con trafficanti francesi e appoggi logistici in Canada e USA, e Giuseppe Palmeri, detto carvuneddu per il colore della pelle. L'anno prima si era tenuta la famosa riunione all'Hotel delle Palme di Palermo dove si era decisa la mappa della produzione e commercializzazione della droga e il riciclaggio dei soldi sporchi. Nel 1961 Palmeri partiva verso Roma dove scendeva in un albergo di lusso, in compagnia di una ragazza che lavorava in un night, per incontrarsi con un mafioso americano che gli consegna circa 60 mila dollari. Sono un sacco di soldi per quell’epoca e Palmeri ha con se la droga e non aspetta altro di finire per raggiungere Nizza e continuare la bella vita; ma viene fermato dalla polizia e come ogni bravo mafioso rimane in silenzio: viene accusato di aver trasportato in 4 anni 76 chili di eroina. Altri tempi ma uguali risultati. Zizzo, che era il capo di questi traffici, in stretti rapporti d’affari con l’esattore mafioso Nino Salvo e considerato un prezioso consigliere della DC locale, non verrà neanche processato mentre Palmeri viene prima condannato a 11 anni e poi nel 1969 assolto dalla Corte di Appello di Roma. Tutti quei soldi secondo la commissione antimafia sono finiti nell'edilizia, per acquistare terreni e attività commerciali ma soprattutto sono andati a finanziare, attraverso le banche siciliane, le attività mafiose al di là dell'oceano.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

di AA.VV. su Gnosis del 28/03/2005
XIII giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie
Oltre centomila da tutta Italia per ricordare e rinnovare l'impegno
di AA.VV. su Libera del 23/03/2008

News in archivio

Blitz della polizia in una villetta vicino Palermo. In manette anche Sandro Lo Piccolo. Erano in una riunione con altri quattro boss. "Dopo Provenzano è capo di Cosa Nostra"
Mafia, arrestato Salvatore Lo Piccolo. Un nuovo pentito decisivo per le indagini
Francesco Franzese ex uomo di fiducia del padrino. Il figlio urla: "Ti amo papà". Era latitante dal 1983. Prodi: "Un successo dello Stato e di tutti i cittadini onesti"
su La Repubblica del 05/11/2007
Gli sconcertanti dati della Confesercenti sugli affari criminali. "La 'Mafia 'Spa è l'industria italiana che risulta più produttiva"
"La mafia? E' la prima azienda italiana". Per Sos Impresa 90 mld di utili l'anno
su La Repubblica del 21/10/2007
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0