Nei secoli fedele. L'arma, i piduisti, i golpisti, i brigatisti, le coperture eccellenti, gli anni di piombo nel racconto del generale Nicol Bozzo

Edito da Fratelli Frilli Editore, 2006
320 pagine, € 15,00
ISBN 8875632391

di Nura Abdi

Quarta di copertina

I 42 anni di servizio nell’Arma del generale Nicolٍ Bozzo: una carriera intensa e mai lineare in cui, per caso o per volontà personale, gli è accaduto di incrociare episodi e trame significative della complessa storia italiana.

Il libro: Nell’estate del 1964, il giovane tenente Nicolٍ Bozzo, è comandato a gestire le celle di sicurezza dell’aereoporto milanese di Linate di cui nessuno conosce l’esistenza.
Anni dopo, allo scoppio dello scandalo Sifar, scoprirà che avrebbe dovuto prendere in custodia i cosiddetti “enucleandi”, esponenti politici comunisti e socialisti, da trasferire in Sardegna, nel quadro del “Piano Solo”, il colpo di Stato progettato dal generale De Lorenzo.
Nel 1972 viene chiamato allo Stato maggiore della “Pastrengo” e vede con occhio critico la formazione di un singolare gruppo di potere parallelo onnipresente nella strategia della tensione e in altri fatti oscuri che gravano sulla nostra Repubblica.
Negli anni di piombo, il generale Carlo Alberto dalla Chiesa lo vuole accanto a sé nei reparti speciali antiterrorismo, di cui è responsabile per il settore del Nord Italia.
Presidente del Cocer carabinieri, la rappresentanza militare dell’Arma, non esiterà a denunciare le connivenze e le infiltrazioni della P2 di Licio Gelli. Una lealtà verso le istituzioni che non gli verrà mai perdonata da quei settori dell’Arma e della politica sensibili ai richiami del Gran Maestro Venerabile. Emarginato, relegato in posizione periferica, riuscirà ancora ad avere un ruolo di protagonista nell’indagine sul presidente della Regione Liguria Teardo, una sorta di prova generale di “Mani pulite” e nell’inchiesta sulle bombe di Savona nel 1974-75. La sua carriera riprenderà soltanto alla fine degli anni Ottanta, dopo una serie di denunce personali e pubbliche, con un crescendo che lo porterà ai vertici dell’Arma in Lombardia.

Il protagonista: Il generale Nicolٍ Bozzo da bambino aveva un sogno: fare il vigile urbano. Poi la vita ha disposto per lui diversamente. Negli anni Novanta, l’alto ufficiale ha comandato la Divisione “Pastrengo” dei carabinieri, una delle più grandi e storiche unità militari dell’Arma. Congedatosi nel 1997, l’anno dopo ha assunto il comando dei vigili urbani di Genova; a volte il tempo è galantuomo e i sogni si realizzano.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L'ultimo numero de L'Europeo è dedicato alle stragi impunite
Gli impuniti. Perchè le tragedie italiane restano senza colpevole
Vajont, Cermis, Porto Marghera, Moby Prince, Ustica, Stazione di Bologna, Portella della Ginestra, Seveso
di Roberto Bortone su mondoacolori.org del 31/03/2006

News in archivio

Un premio contro la violenza in memoria della strage del Circeo
Per educare i giovani al rispetto della donna
su La Repubblica del 05/09/2006
Fonte: Caserta24ore
E' morto in Francia Luigi Cavallo
su mondoacolori.org del 13/09/2005
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0