La generazione degli anni perduti. Storie di Potere Operaio

Edito da Einaudi, Torino, 2003
345 pagine, € 15,50
ISBN 8806164171

di Aldo Grandi

Quarta di copertina

"Siamo o meglio rappresentiamo lo sviluppo e la crisi dell'autonomia operaia, delle lotte di fabbrica, delle lotte sociali...ci siamo definiti "Potere Operaio per il partito per l'insurrezione per il comunismo"."
"Nella fase attuale - nella crisi capitalistica - compito di un'organizzazione comunista rivoluzionaria è spingere il movimento verso lo sbocco insurrezionale. L'unico modo proletario di occuparsi degli affari dello Stato è la lotta rivoluzionaria per la conquista del potere politico. L'unico modo rivoluzionario di fare politica è la lotta contro lo Stato".
Potere Operaio, dicembre 1971

Toni Negri, Franco Piperno, Oreste Scalzone, Valerio Morucci e molti altri militanti: attraverso decine di testimonianze e documenti, anche inediti, Aldo Grandi si propone di restituire uomini ed episodi di Potere Operaio, il movimento di estrema sinistra più elitario, più controverso e più rivoluzionario. E' così, che pagina dopo pagina si delineano e prendono corpo le vicende di un gruppo di giovani che, spinti dal desiderio di incidere in profondità sulla società in cui vivevano scardinandone i meccanismi e smascherandone l'ipocrisia, parlavano di "organizzare la violenza proletaria" e teorizzavano la "rivoluzione".
La Fiat e le occupazioni delle fabbriche, l'eredità del '68, l'esperienza delle riviste, i primi atti violenti, e, soprattutto, la storia di una generazione: ricostruendo l'atmosfera degli anni Sessanta e Settanta, Grandi descrive, con un tono appassionato e partecipe, stati d'animo, ambizioni, strategie di lotta, cinismi e rivalità, senza indulgere in assoluzioni o giustificazioni postume, ma riflettendo su una stagione politica troppo spesso dimenticata.

Sullo stesso argomento

News in archivio

L'ex capo di Autonomia Operaia si dichiara molto soddisfatto. "Sarò un pendolare per condurre in nuove condizioni vecchie battaglie di libertà"
Terrorismo, reati prescritti. Scalzone può rientrare in Italia
Mastella punta l'indice: "Sulle estradizioni la Francia è reticente"
su La Repubblica del 17/01/2007
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2018
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0