Le quaglie di Osama e le altre passioni dello sceicco del terrore

Edito da Memori, 2006
170 pagine, € 14,00
ISBN 8889475269

di Maurizio Piccirilli

Quarta di copertina

Portamento nobile, è alto oltre un metro e novanta. A volte si appoggia a un bastone. Più spesso imbraccia un AK 47, il kalashnikov sottratto a un invasore russo. Questo l'identikit di Osama bin Laden, il "pericolo pubblico numero uno". Sulla sua testa una taglia di 25 milioni di dollari. Ma da Agadir a Jakarta, migliaia di bambini ora portano il suo nome. Magliette e poster con la sua effigie sono venduti in ogni parte del pianeta. I video con i suoi proclami si possono acquistare per corrispondenza in Medio Oriente ma anche nei mercatini di Londra. Eppure molti aspetti del carattere dello sceicco del terrore sono sconosciuti.

DAL TESTO - "Osama bin Laden non è solo un carismatico capo militare che vuole a ogni costo riconquistare il mondo all'Islam e dare vita al Grande Califfato. La sua vita, tra un progetto di distruzione e un anatema contro gli infedeli, è quella di un uomo che vive di poco. Sposato con quattro donne, una yemenita, una siriana, una saudita e un'altra afghana, una ventina di figli "tutti pronti a sacrificare la loro vita per Allah". Il mito che circonda quest'uomo vuole che abbia anche una moglie filippina. E questa è una storia che raccontano gli estremisti islamici di Abu Sayyaf, il gruppo che opera nelle Filippine, per rafforzare il legame con lo sceicco del terrore. La donna sarebbe una sorella di Abdurajack Janjalani, fondatore di Abu Sayyaf e combattente in Afghanistan contro i sovietici".

INDICE - Ai lettori, di Lucia Visca - Una vecchia stupida storia, di Franco Cardini - I gusti e le passioni dello sceicco del terrore - Le poesie come armi - Da erede di un impero a sceikh della jihad - Lo stratega diventa capo religioso - Maktab al jihad: ufficio della comunicazione della guerra santa - Vivo o morto - Appendici: I discorsi su radio e tv di Osama bin Laden; La galassia dell'integralismo islamico; Lista dei ricercati di Al Qaeda stilata dall'Fbi

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

LE CRITICHE DI MARCELLO PERA VERSO UN’EUROPA MULTICULTURALE
Ma la storia lo dimostra: siamo tutti meticci
di Andrea Riccardi su Famiglia cristiana del 09/09/2005

Uno sguardo all'attualità

Articoli in archivio

Doppio gioco pachistano
Le nuove strategie di Musharraf in Afghanistan
di Elisa Giunchi su Lettera 22 del 17/10/2006

News in archivio

Il presidente Usa è tornato a chiedere poteri speciali per gli interrogatori della Cia
Terrorismo: Bush preme sul Congresso "Il nemico ci vuole attaccare ancora"
Sull'Iran: ''Non si può mantenere in una situazione di stallo i negoziati"
su La Repubblica del 15/09/2006
Africa: “Saremo noi il prossimo bersaglio del terrorismo?”
Si chiedono i dirigenti del continente a 5 anni dagli attentati dell'11 settembre
su Agenzia Fides del 11/09/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0