Codice 955. L'inchiesta impossibile sull'omicidio Biagi

Edito da Ediciclo Editore, 2005
207 pagine, € 12,00
ISBN 8889100168

di Maurizio Dianese

Quarta di copertina

955: un numero telefonico "parlante". Poche cifre che porteranno a scoprire i killer di Marco Biagi, assassinato dalle Brigate Rosse il 19 marzo 2002. Questa la traccia che percorre il team di 40 poliziotti messo in piedi subito dopo l'omicidio di Bologna. A capo del pool investigativo un poliziotto che assomiglia a un cyborg; un agente che vive solo di notte; un altro che parla solo con il computer e il terzo che sotto il tavolo tiene due misteriose valigie. Dopo un anno di lavoro finalmente la svolta. Un numero di cellulare, SIM CARD 955, disattivato da un anno, conduce a un altro cellulare. In un susseguirsi di colpi di scena Maurizio Dianese ci conduce per mano in un labirinto di numeri e persone dove non è facile trovare l'uscita.
Recensione

Un uomo con le idee chiare su cosa fare per salvare il mercato del lavoro del nostro Paese. Un telefono cellulare. Un block-notes fitto di orari, codici, luoghi. Una cabina telefonica. Due spie appostate agli angoli di una strada Bolognese. Una bicicletta. Una moto. Una pistola. Un grido. Alcuni colpi, fatali. Una rivendicazione digitale che arriva via email a 533 indirizzi di posta elettronica.
“L’inchiesta impossibile” racconta, anzi spiega, come sono state condotte le indagini sull’omicidio del consulente del lavoro Marco Biagi ad opera delle Brigate Rosse. La ricostruzione dell’autore inizia dagli ultimi istanti di vita della vittima. Un ritmo narrativo incalzante conduce presto il lettore al tragico epilogo. Intorno al cadavere del giuslavorista si raduna una folla di agenti di polizia, carabinieri, ispettori, giornalisti e politici. La folla impietrita calpesta nervosamente la scena del crimine. La situazione è complicata, testa, difficile credere che le BR siano tornate a colpire con tanta violenza, con tanta efficienza. Viene creata una squadra di poliziotti a cui vengono affiancati i migliori esperti informatici disponibili. Inizia così quello che potremmo definire, aggiungendo solamente una parola al titolo già eloquente, “manuale per un inchiesta impossibile”. Pochi mesi di indagini serrate, condotte con intelligenza sul primo omicidio digitale delle BR, non lasciano spazio ai sempre lesti inquinatori e riescono ad inchiodare gli assassini di Marco Biagi, assicurandoli alla giustizia. Davvero un manuale. Se solo avesse un valore retroattivo…

Roberto Bortone

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Bologna ricorda Biagi, cerimonie separate
Prima l'omaggio di Cofferati, poi quello di Boselli e Bonino. Prodi alla messa voluta dagli amici
di Vittorio Monti su Corriere della Sera del 20/03/2006
Br, scontro sulla protezione della Banelli
Niente programma per la pentita: la Procura insiste con il Viminale
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 24/10/2005
Parla l’ex terrorista Cinzia Banelli: «Un giorno le Br potrebbero tornare»
«Il mio ultimo esame sui libri di Biagi quattro giorni prima di essere arrestata»
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 23/10/2005

News in archivio

L'uomo stava per partire per la Francia: preso a Incisa Valdarno
Brigate Rosse, arrestato Matteini. Aveva compiti di reclutamento
Decifrato l'archivio della Banelli: è lui il compagno "Antonio"
su La Repubblica del 09/12/2006
Emesso il verdetto contro i brigatisti accusati dell'assassinio del giuslavorista
Omicidio Biagi, la sentenza di appello. Quattro ergastoli, ridotta la pena a Boccaccini
Ridotta la pena ad un complice. La vedova: "Riconosciuta la giustizia"
su La Repubblica del 06/12/2006

Uno sguardo all'attualità

Articoli in archivio

La procura ha concluso l´indagine sulla misteriosa scomparsa di Abu Omar, l´integralista egiziano sequestrato in Italia e "consegnato" in Egitto
Milano chiude l´inchiesta-Cia 12 agenti rischiano l´arresto
di Carlo Bonini su La Repubblica del 26/03/2005
Letter From Italy
Naples Agonistes
Police in one Italian neighborhood fight to beat back a Mob war
di Jeff Israely su Time del 07/02/2005
Palermo, in pochissimi alla riunione al "Biondo" indetta da industriali e magistrati sul racket
Deserta l´assemblea antimafia
di Attilio Bolzoni su La Repubblica del 22/01/2005
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0