Da La Nazione del 08/04/2005

Le Brigate rosse minacciano il ministro Gasparri: 'Sei morto'

''Gasparri sei morto'': questa la minaccia contenuta nella lettera a firma 'Brigate rosse Pcc colonna Mario Galesi' ricevuta dal ministro delle comunicazioni Maurizio Gasparri, a casa lunedi' scorso.


Il testo del volantino, che si apre con il disegno della stella a cinque punte, ''esterna le aspettative del movimento proletario di resistenza offensivo'' e ricorda ''i militanti e combattenti catturati'' dai ''mercenari del fascista Pisanu''. ''Riteniamo tutti i compagni imprigionati - dice ancora il volantino, scritto in stampatello - ostaggi nelle mani del nemico e sapremo trattare eventuali ritorsioni per quello che sono crimini di guerra''.

'E' nostra intenzione stanare dai covi di partito - prosegue il testo - gli agenti controrivoluzionari che volutamente mascherati da quasi tutti i partiti dell' 'arco costituzionale' rappresentano ancora gli interessi economici-strategici globali dell'imperialismo''. ''Le avanguardie comuniste hanno individuato principalmente il serbatoio finale del lugubre potere democristiano. Ebbene: a costoro che rappresentano la congrega clerico-fascista, bieca e reazionaria al soldo delle multinazionali, non concederemo tregua''. ''Questi criminali - si dice ancora - verranno braccati e giudicati secondo i canoni della giustizia proletaria''.


Il volantino si chiude con una dichiarazione di propositi: ''intendiamo mobilitare la piu' vasta e unitaria iniziativa armata per l'ulteriore crescita della guerra di classe per il comunismo. Estendere ed intensificare l'attacco allo Stato imperialista delle multinazionali. Disarticolare le strutture i progetti della borghesia imperialista attaccando il personale politico-economico-militare che ne e' l'espressione''. ''Onore al compagno Galesi''. ''Gasparri sei morto!''.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Lettera aperta dal segretario del Prc: errore quel no all'aula per suo marito
«Signora Biagi, le chiedo scusa»
Non avrei mai pensato di scrivere queste parole
di Tiziano Loreti su Corriere della Sera del 09/02/2007
Il pg di Roma chiede incostituzionalità della norma e stralcio
Legge Pecorella: Br, rischio proscioglimento
Ben 14 brigatisti, accusati dell'omicidio D'Antona e assolti in primo grado, potrebbero non essere più processati
di AA.VV. su Corriere della Sera del 03/05/2006
La conferma nei file della Banelli: l´arma è la firma delle Br
Una Walther uccise D´Antona e Biagi
La procura di Firenze: "Portare a Roma il processo per le rapine agli uffici postali"
di Claudia Fusani su La Repubblica del 14/10/2004

News in archivio

Clima incandescente a Milano: sedici gli imputati, i giovani del "Gramigna" di Padova a fare da claque. Il giuslavorista e "Libero" chiedono di poter essere parte civile
Slogan, urla, attacchi a Ichino. Al via il processo alle nuove Br
Il pm Boccassini chiede che alcuni imputati vengano allontanati dall'aula. Dopo le minacce al candidato Pd: "Gli operai muoiono per le tue leggi"
su La Repubblica del 27/03/2008
su Corriere della Sera del 09/02/2007
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0