Da La Repubblica del 28/12/2006

In libertà dopo venti giorni il presunto reclutatore delle Nuove Br

Brigate rosse, scarcerato Matteini. Il legale: "Non c'è pericolo di fuga"

Restano a suo carico le accuse per il reato di banda armata

ROMA - Il Tribunale del riesame di Roma ha
rimesso in libertà Fabio Matteini, l'ex militante dei Nuclei comunisti combattenti arrestato nelle settimane scorse per associazione eversiva e banda armata perchè sospettato di aver mantenuto rapporti e contatti con elementi delle Nuove Brigate rosse. I giudici della libertà hanno sostanzialmente accolto le argomentazioni difensive sostenute dall'avvocato Massimo Focacci e hanno applicato a carico dell'indagato la sola misura del divieto di espatrio. Matteini ha lasciato ieri sera il carcere di Parma.

Fabio Matteini, 48 anni, amico di Nadia Lioce, condannata all'ergastolo per gli omicidi Biagi e D'Antona, fu il compagno della pentita Cinzia Banelli. Quando venti giorni fa venne arrestato, i carabinieri dissero che aveva già acquistato un biglietto di sola andata per l'Inghilterra. Nel provvedimento di arresto, il giudice sottolineò che il pericolo di fuga era "insito nelle parole riferite dall'indagato alla compagna Christine Pujol, nel corso della conversazione intercettata la sera del 21 novembre 2006. Disse quella sera Matteini al telefono: '...sennò l'altra possibilità è che vengo in Francia e rimango li".

I giudici del Tribunale del riesame però non hanno ritenuto sufficienti questi indizi e hanno deciso per la scarcerazione. "Sono molto soddisfatto della decisione del riesame - ha detto Focacci - perché dimostra che Matteini non aveva alcuna intenzione di scappare". Resta tuttavia a carico di Matteini l'accusa di banda armata per la quale la Procura aveva richiesto l'arresto.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Lettera aperta dal segretario del Prc: errore quel no all'aula per suo marito
«Signora Biagi, le chiedo scusa»
Non avrei mai pensato di scrivere queste parole
di Tiziano Loreti su Corriere della Sera del 09/02/2007
Il pg di Roma chiede incostituzionalità della norma e stralcio
Legge Pecorella: Br, rischio proscioglimento
Ben 14 brigatisti, accusati dell'omicidio D'Antona e assolti in primo grado, potrebbero non essere più processati
di AA.VV. su Corriere della Sera del 03/05/2006
La conferma nei file della Banelli: l´arma è la firma delle Br
Una Walther uccise D´Antona e Biagi
La procura di Firenze: "Portare a Roma il processo per le rapine agli uffici postali"
di Claudia Fusani su La Repubblica del 14/10/2004

News in archivio

Clima incandescente a Milano: sedici gli imputati, i giovani del "Gramigna" di Padova a fare da claque. Il giuslavorista e "Libero" chiedono di poter essere parte civile
Slogan, urla, attacchi a Ichino. Al via il processo alle nuove Br
Il pm Boccassini chiede che alcuni imputati vengano allontanati dall'aula. Dopo le minacce al candidato Pd: "Gli operai muoiono per le tue leggi"
su La Repubblica del 27/03/2008
su Corriere della Sera del 09/02/2007
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0