Da La Repubblica del 05/03/2007

I giudici milanesi rigettano la domanda di rimissione in libertà presentata dai legali. In settimana l'esame dei ricorsi degli altri arrestati per associazione sovversiva

Respinta la scarcerazione di 6 brigatisti. Riesame: "Le prove sono sufficienti"

MILANO - Respinte dal Tribunale del riesame di Milano le richieste di scarcerazione presentate da sei dei quindici brigatisti della "seconda posizione" arrestati un mese fa. Nelle domande presentate al Tribunale della libertà, i difensori sostenevano insufficienti le prove a carico dei loro assistiti e la nullità degli interrogatori.

Per ora nessuna speranza di lasciare il carcere quindi per Massimiliano Gaeta, uno degli organizzatori dell'organizzazione terroristica, già iscritto alla Fiom, esperto in apparecchiature anti intercettazioni; per Davide Rotondi, iscritto alla Fiom, accusato di aver dato ospitalità un altro arrestato, Alfredo Davanzo rientrato in Italia da clandestino; Bruno Ghilardi, ex appartenente ai Colp, i Comitati organizzati per la liberazione proletaria, già detenuto per circa 20 anni per lotta armata, "esperto militare" del gruppo; per Davide Bortolato, 36 anni, iscritto alla Fiom e per Alfredo Mazzamauro, il più giovane degli arrestati, 21 anni, studente, e Amarilli Caprio, l'unica donna dell'organizzazione, studentessa all'Università Statale di Milano, 26 anni, operaia saltuaria in un call center, tesserata alla Filt, incaricata con l'amico Mazzamauro, di fare proselitismo all'università.

Dopodomani e giovedì il tribunale del riesame esaminerà i ricorsi presentati da altri sei arrestati per associazione sovversiva finalizzata al terrorismo e partecipazione a banda armata.

Proseguono intanto gli accertamenti sul materiale sequestrato a una ventina di persone che non figurano tra gli inquisiti in stato di detenzione o a piede libero. Si tratta per lo più di materiale informatico, computer e documenti.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

I presunti terroristi e i fiancheggiatori, le nuove indagini. «Un piano per rapinare la Cgil»
«Da Torino a Trieste, la rete delle Br»
Il rapporto della Digos di Milano: segnalati ai pm altri quindici nomi
Rossin era il custode dell'arsenale del gruppo: ha deciso di collaborare. I sindacati: altri due indagati
Parla il postino delle nuove Br. L'inchiesta arriva a una svolta
Stella a cinque punte sotto casa di Rossella. Il direttore del Tg5: "Non mi faccio intimidire"
di Marco Tosatti su La Repubblica del 27/02/2007

News in archivio

Blitz della Digos a Milano, Padova, Trieste e Torino, 500 agenti impegnati. I membri dell'organizzazione filmati con le armi. Si autofinanziavano con rapine
Operazione antiterrorismo, 15 arresti. Ci sono militanti Cgil, Ichino fra gli obiettivi
Una lunga inchiesta avviata nel 2004 e coordinata da Ilda Boccassini. I militanti avevano una struttura articolata e si esercitavano a sparare nella Bassa Padana
su La Repubblica del 12/02/2007
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0