Da Il Giornale del 09/07/2005

Tre ergastoli alle nuove Br «Sconto» alla Saraceni

Trentadue estenuanti ore di camera di consiglio. Tanto ha impiegato la seconda Corte d'assise di Roma per sciogliere il verdetto sul caso Massimo D'Antona, il docente di diritto del lavoro e consigliere dell'allora ministro del lavoro Antonio Bassolino che nella mattinata del 20 maggio del 1999 venne freddato da un colpo d'arma da fuoco dritto al cuore. Nella serata di ieri dall'aula bunker del carcere di Rebibbia il processo, partito lo scorso 17 febbraio, dopo 30 udienze è arrivato finalmente al capolinea. Dodici condanne e quattro assoluzioni, questo la decisione della Corte per i quindici brigatisti accusati di aver fatto parte delle Nuove Brigate Rosse, il commando che firmò con il fuoco l'epilogo di quella «maledetta mattina» in via Salaria a Roma. Sentenza secca per Nadia Desdemona Lioce, latitante fino al 2 marzo 2003, Roberto Morandi e Marco Mezzasalma condannati all'ergastolo perché ritenuti responsabili di concorso in omicidio nonché dei reati di banda armata, rapina, associazione sovversiva e armi.
Assoluzioni, così come aveva chiesto la procura per i fratelli Maurizio e Fabio Viscido. Pene, invece, più miti per tutti gli altri imputati, comprese due assoluzioni che forse gli inquirenti non si aspettavano, quelle di Alessandro Costa, per il quale erano stati chiesti cinque anni e Roberto Badel per il quale invece il pm Saviotti, durante la requisitoria, aveva chiesto una condanna a tre anni e sei mesi. Un giudizio di non colpevolezza per buona parte

Sullo stesso argomento

News in archivio

La brigatista era già stata arrestata per reati di banda armata e associazione eversiva
Appello per l'omicidio D'Antona. Saraceni condannata a 21 an
La Corte d'Assise dispone per la donna anche la decadenza della potestà genitoriale
su La Repubblica del 04/04/2008
L'uomo stava per partire per la Francia: preso a Incisa Valdarno
Brigate Rosse, arrestato Matteini. Aveva compiti di reclutamento
Decifrato l'archivio della Banelli: è lui il compagno "Antonio"
su La Repubblica del 09/12/2006
Le brigatiste rosse, in primo grado, avevano avuto condanne maggiori. Il procuratore Marini: "Una diminuzione eccessiva"
Omicidio D'Antona, in appello pene ridotte per Banelli e Proietti
su La Repubblica del 28/06/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0