Da Ansa del 15/11/2005

ILARIA ALPI: BINDI, CI DISSOCIAMO DA CONCLUSIONI TAORMINA

COMMISSIONE SI SPACCA SU PREMEDITAZIONE SEQUESTRO

''Ci dissociamo dalle conclusioni a cui sembra giunto il presidente Carlo Taormina e che sono soltanto sue e non della intera Commissione. Per quanto ci riguarda c'e' ancora molto lavoro da fare prima di dire che Ilaria Alpi e Miran Hrovatin siano stati oggetti di un sequestro poi finito in omicidio''. Rosi Bindi, parlamentare della Margherita e componente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovantin, ha cosi' contestato le affermazioni del presidente della Commissione. C'e' stato un vero botta e risposta tra la stessa Rosi Bindi e Carlo Taormina alla presenza dei giornalisti a Palazzo San Macuto, al termine della conferenza stampa durante la quale e' stato illustrato l'esito del lavoro tecnico e balistico compiuto dalla polizia scientifica sulla Toyota pick up sulla quale viaggiavano i due giornalisti italiani quando furono uccisi il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio. La commissione, erano presenti quasi tutti i componenti, si e' anzi spaccata sulle affermazioni di Taormina a proposito della premeditazione di un sequestro: da un lato la stessa Bindi e gli altri componenti del centro sinistra (il vicepresidente Raffaello De Brasi e Carmen Motta) dall'altro lo stesso Taormina, Enzo Fragala' e Pietro Cannello. ''Fino a quando c'e' stata la conferenza stampa pubblica - ha detto Rosi Bindi - tutto e' andato bene: anzi diamo atto alla polizia scientifica di aver fatto un ottimo lavoro e anche grazie a cio' che oggi siamo in possesso di notizie e informazioni che mai erano state acquisite in precedenza. Ma non condividiamo affatto le affermazioni fatte dal presidente Taormina, ai giornalisti dopo la conferenza stampa. Quelle sono opinioni del presidente e non della Commissione e' bene sottolinearlo: c'e' ancora del lavoro da fare. Come commissione non abbiamo accertato e ratificato ed elaborato alcuna conclusione e ci dissociamo dalle anticipazioni fatte da Taormina''. ''Lei ha fatto delle considerazioni - ha replicato Taormina - non dico mistificatorie, ma che coprono verita' certe: Alpi e Hrovatin dovevano essere sequestrati e poi sono stati uccisi dopo lo sparo esploso dalla loro scorta.

Sullo stesso argomento

 
Cos'´┐Ż Archivio900?
´┐ŻIo so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt´┐Ż ´┐Ż una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)´┐Ż... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono giÓ registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2023
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0