Da RaiNews24 del 07/12/2006

Somalia. Corti Islamiche: l'arrivo delle forze Onu scateneranno nuova crisi

Il dispiegamento di una forza di pace dell'Onu in Somalia - approvato ieri dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu - potrebbe provocare "una nuova crisi" nel Paese. Queste le parole del portavoce delle Corti Islamiche, Abdurahim Muddey.

"Non accetteremo mai la presenza di truppe straniere", ha ribadito Muddey rinnovando la promessa di condurre una jihad contro qualunque forza estera sul suolo somalo.

Al contrario il governo di transizione somalo ha accolto con soddisfazione la decisione del Consiglio di Sicurezza: "Facciamo appello a un dispiegamento di una missione di pace africana il più presto possibile, per permettere all'esecutivo di svolgere i suoi compiti ed assistere il popolo indonesiano", ha dichiarato il ministro dell'Informazione, Ali Jama.

La Somalia vive in una situazione di guerra civile dal 1991, dopo il rovesciamento del dittatore Siad Barre, e non dispone di un governo centrale dotato di autorità effettiva: l'Esecutivo di transizione, creato nel 2004, si è dimostrato incapace di porre fine al caos e contrastare l'ascesa dei gruppi islamici, che controllano la maggior parte del centro e del sud del Paese.

I negoziati fra le due parti sono stati sospesi sine die dalla fine di ottobre; a completare il quadro la minaccia di intervento armato dell'Etiopia; stando alla risoluzione dell'Onu alla forza internazionale non potranno partecipare truppe dei Paesi vicini.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Rieplode la guerra civile in Somalia
La battaglia di Mogadiscio
di Luciano Scalettari su Famiglia cristiana del 14/04/2007
Pena di morte, da Addis Abeba il premier spinge per la moratoria
L'Italia all'Unione Africana: «Siamo pronti a ospitare un summit sulla Somalia»
Prodi: nei negoziati anche i moderati delle Corti islamiche
di Francesco Alberti su Corriere della Sera del 30/01/2007
La drammatica avventura dell'inviato del Corriere in Somalia
«Le mie ore di terrore in mano ai miliziani»
Massimo Alberizzi arrestato e portato all'aeroporto di Mogadiscio. «Il luogo ideale per un'esecuzione». L'interrogatorio e il rilascio
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0