Da La Repubblica del 22/06/2005

"Mississippi Burning", c'è il colpevole. Condannato il capo del Ku Klux Klan

Dopo 41 anni il verdetto sull'omicidio dei tre attivisti dei diritti civili che ispirarono il film di Alan Parker: Edgar Ray Killen, 80 anni fu il mandante
FILADELFIA - Hanno trovato giustizia dopo 41 anni i tre ragazzi morti per aver cercato di far votare anche i neri. Erano militanti del movimento dei diritti civili spintisi al sud per la loro battaglia contro l'apartheid che impediva alla gente di colore di dire la loro. Sono stati fermati e assassinati dal Ku Klux Klan esattamente il 21 giugno 1964. Sulla loro storia Alan Parker aveva fatto un film, Mississippi Burning. Oggi un uomo è stato condannato per omicidio preterintenzionale: l'ex capo del Klux Klan Edgar Ray Killen è sfuggito dunque all'accusa più grave di aver voluto uccidere Andrew Goodman, Michael Schwerner (bianchi di New York) e James Chaney (nero del sud).

Il verdetto è stato annunciato dalla giuria in un tribunale di Filadelfia nel sud del Mississippi. Killen è un ex predicatore battista di 80 anni. Dopo la lettura del verdetto è stato portato via in sedia a rotelle. Già nei giorni scorsi si era sentito male in aula.

L'ex dirigente del Ku Klux Klan è stato dunque riconosciuto solo colpevole di omicidio preterintenzionale. Era l'estate passata alla storia come la Freedom Summer, la campagna dei diritti civili che intendeva estendere il voto ai neri in tutti gli Stati Uniti d'America. Schwerner, Goodman e Chaney, ventenni come la maggior parte degli altri attivisti, erano laggiù per aiutare i neri a registrarsi negli uffici elettorali, un affronto indigeribile per l'onorata società dei bianchi del Kkk.

Il 21 giugno di quell'anno i tre ragazzi vennero arrestati dallo sceriffo della Contea di Neshoba Cecil price, che in seguito passerà quattro anni in prigione per il suo coinvolgimento nella vicenda.

Lo sceriffo, come raccontarono testimoni durante il primo processo nel 1967, rilasciò i tre qualche ora dopo e in seguito li inseguì insieme agli uomini del Klan. I corpi dei tre ragazzi furono trovati sei settimane dopo, grazie a una segnalazione anonima all'Fbi. Erano stati assassinati a colpi d'arma da fuoco. Killen era già stato processato nel 1967 per reati legati alla vicenda, ma era stato assolto.

Nel corso di questo nuovo processo la pubblica accusa ha dipinto l'imputato principale come un capo del famigerato Kkk, colui che personalmente reclutò gli autori materiali degli omicidi e la giuria, composta da nove bianchi e tre neri, ha raggiunto il verdetto in fretta.

La storia indignò un'opinione pubblica americana fino ad allora piuttosto tiepida nei confronti dell'integrazione razziale, e diede impulso al movimento per i diritti civili. Impulso che fu in seguito ulteriormente alimentato dal film di Parker del 1988 interpretato da Gene Hackman e Willem Dafoe.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L'operazione «Cold Case», che ha dato il nome alla serie tv, ha incastrato un membro del Ku Klux Klan: massacrò due giovani di colore in Mississippi
Killer razzista preso dopo 40 anni Così l'Fbi risolve i «casi freddi»
Vecchi delitti chiariti dalla tecnologia: la storia dei neri uccisi nel '64
di Guido Olimpio su Corriere della Sera del 16/06/2007
di AA.VV. su BBC News del 25/09/2006
4 agosto 1964, Mississippi Burning
Tre attivisti per i diritti civili trovati morti
di AA.VV. su BBC News del 04/08/2006
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0