Da BBC News del 04/11/2006

4 novembre 1956 - Le cronace di quei giorni

Le truppe Sovietiche invadono l'Ungheria

di AA.VV.

The Soviet air force has bombed part of the Hungarian capital, Budapest, and Russian troops have poured into the city in a massive dawn offensive.
At least 1,000 Soviet tanks are reported to have entered Budapest and troops deployed throughout the country are battling with Hungarian forces for strategic positions. The Soviet invasion is a response to the national uprising led by Prime Minister Imre Nagy, who has promised the Hungarian people independence and political freedom.
Mr Nagy's anti-Soviet policies, which include withdrawal from the Warsaw Pact, have been worrying Eastern Bloc countries and Moscow has demanded his government's capitulation.

Appeal to the West

News of the attack came at 0515 local time on Radio Budapest in an urgent appeal by Mr Nagy himself for help from the West.
Despite an apparent withdrawal only last week, Soviet troops deployed outside Budapest swept back into the capital with Russian and Romanian reinforcements between 0400 and 0800 local time.
The Times newspaper reports that artillery units pounded Budapest from the surrounding hills as Soviet MIG fighters bombarded the capital from the air.
Sources say Soviet infantry units stormed the Parliament building, a key strategic and symbolic target, early this morning.

'Crushed'

Reports that Mr Nagy and other members of his cabinet were captured in the attack have not been confirmed.
But in an unscheduled newscast on Moscow radio shortly after 1200GMT, Russia claimed to have "crushed the forces of reactionary conspiracy against the Hungarian people".
Despite Moscow's claims, heavy fighting is reported to be continuing throughout the country for key installations such as railway stations and major bridges across the River Danube.
Moscow is now backing a new breakaway Hungarian government led by Janos Kadar, whose stated purpose is to destroy Mr Nagy's "counter-revolution".

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Péter Nádas, 64 anni, autore di «A Book of Memories»
«Io, ragazzo tra i cingolati dei russi»
La gente ci saliva sopra per festeggiare. Poi riecheggiarono gli spari
di Péter Nádas su Corriere della Sera del 24/10/2006
di AA.VV. su BBC News del 23/10/2006
SINISTRA & STORIA Il carteggio inedito tra Nenni e Togliatti nelle ore decisive dell'invasione sovietica
Budapest 1956, le lettere della rottura
Quel che restava dell'unità fra Psi e Pci fu schiacciato dai carri armati
di Dario Fertilio su Corriere della Sera del 23/10/2006

News in archivio

Barricate dei dimostranti con cassonetti e sbarre di ferro
Rivolta '56, scontri nel centro di Budapest
Lacrimogeni della polizia contro i manifestanti, nel 50esimo anniversario della rivoluzione; 4 persone ricoverate in ospedale
su Corriere della Sera del 23/10/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0